giovedì 2 luglio 2015

Torta di mandorle & limone senza glutine nè lattosio

Questa torta è la versione senza glutine e lattosio della mia torta alle mandorle soffice soffice che potete trovare qui, con l'aggiunta di squisite scorzette di limone semicandite come guarnizione che le danno un sapore e un aroma irresistibile. Se volete provarla seguite passo passo la mia ricetta!


Ingredienti:
3 tuorli e 1 uovo;
220 gr. di zucchero;
120 ml di olio di semi;
120 ml di latte di soia (o di acqua);
180 gr. di mandorle sgusciate e spellate (o farina di mandorle);
80 gr. di maizena;
40 gr. di farina di riso;
5 gr. di lievito (facoltativo: una puntina di bicarbonato);
zeste di un limone non trattati più il succo di mezzo;
zucchero a velo e mandorle in scaglie per decorare.

Per le zeste di limone semicandite:
zeste di 3 o 4 limoni non trattati;
zucchero&acqua;

Montiamo i tuorli e l'uovo con lo zucchero e la scorza di limone grattugiata fino a quando non avranno raddoppiato il loro volume; aggiungiamo l'olio a filo senza farle smontare, il succo di limone e infine il latte; tritiamo finemente le mandorle nel mixer fino a ridurle in farina, (aggiungiamo un cucchiaino di zucchero e azioniamo il mixer ad intermittenza per evitare che fuoriesca il loro olio (se il mixer non è molto grande tritiamole a più riprese, poche alla volta); uniamo alla maizena setacciata, la farina di riso, la farina di mandorle e il lievito; uniamo le farine all'impasto, mescolando delicatamente ma in modo deciso dall'alto verso il basso, fino a quando si saranno ben incorporate. Versiamo l'impasto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata e disponiamoci sopra le mandorle in scaglie; inforniamo il dolce a 170° in forno ventilato preriscaldato per circa 35 minuti; abbassiamo la temperatura verso la fine della cottura se vediamo che prende troppo colore, comunque prima di sfornare controlliamo sempre con uno stuzzicadenti se il dolce è cotto al centro. Sforniamo e lasciamo raffreddare. 
Nel frattempo procediamo alla preparazione delle zeste di limone semicandite: laviamo bene i limoni e ritagliamo le scorze cercando di eliminare la parte bianca; facciamo cuocere queste scorze per tre volte nell'acqua fino al bollore e per tre volte scoliamole e cambiamo conseguentemente l'acqua di bollitura. Pesiamo infine le scorze scolate, tagliamole a listarelle sottili e mettiamole in un pentolino con tanto zucchero quanto è il loro peso; uniamo quindi un pò d'acqua sufficiente a coprirle appena (tanto poi evapora) e lasciamole cuocere a fuoco basso fino a farle bollire; lasciamole bollire fino a quando non raggiungeranno la consistenza desiderata e lo zucchero avrà formato uno sciroppo. A questo punto possiamo adagiarle sul dolce, se vogliamo versiamo insieme anche un pò di sciroppo, unitamente a qualche altra mandorla in scaglia. Lasciamo raffreddare e prima di servire cospargiamo di zucchero a velo. 





Nessun commento:

Posta un commento